Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2018

Questioni di scelta, di Ingrid Rivi. Casa editrice: Gilgamesh Edizioni

Sinossi: A cosa serve la bacchetta magica se Cenerentola ha un Iphone?
Letizia Castelli sta per sposare il suo principe azzurro ed è al settimo cielo, o quasi…
Potrebbe essere più felice solo se cancellassero Ibiza dalla faccia della Terra, perché è proprio lì che il suo fidanzato Trevor festeggerà l’addio al celibato.
Immaginate per un momento che la fata madrina sia un cane combinaguai di nome Rufus, che la scarpetta di cristallo sia uno smartphone disintegrato e che i principi azzurri diventino improvvisamente due. Come districarsi?
In un attimo il mondo di Letizia verrà capovolto, tutte le sue certezze infrante, e starà a lei rimettere insieme i pezzi, perché in fondo il finale da favola e la felicità non sono altro che questioni di scelta… Biografia autrice: Nata nel 1975 a Reggio Emilia, Ingrid Rivi vive a Cadelbosco di Sora insieme al marito e alle due figlie. Laureata in Economia e Commercio, lavora come impiegata amministrativa.
È già autrice di romanzi d’avventura per bambini, con i…

I QUATTRO ACCORDI - Don Miguel Ruiz

A cura di Emanuela Capovilla
Chi è Miguel Ruiz? È un nagual del lignaggio dei Cavalieri dell'Aquila, che condivide tramite i propri insegnamenti i messaggi dei Toltechi, un popolo messicano che viveva nella città di Teotihuacan, nota come il luogo in cui L'uomo diventa Dio. I Toltechi sono donne e uomini di Conoscenza e la saggezza tolteca nasce dalla stessa profonda verità condivisa da tutte le sacre tradizioni esoteriche del mondo. La lettura che vi consiglio è un piccolo libricino, un prezioso manuale sulla Vita, che potreste tenere anche sul vostro comodino e sfogliarlo ogni tanto per assimilare meglio gli insegnamenti di quest’uomo conosciuto in tutto il mondo. Ruiz ha una scrittura semplice, per questo lo adoro, perché arriva dritto al cuore con i suoi messaggi intrisi di saggezza. Che cosa sono gli Accordi? Sono linee di vita da seguire per diventare consapevoli di se stessi, e vivere nella verità e nell'amore. Non sono propriamente Affermazioni, ma si possono usare c…

Intervista a Ingrid Rivi

Ciao Ingrid e grazie mille per il tuo tempo.
1 Raccontaci qualcosa di te e di come è nata la tua passione per la scrittura. La passione per la scrittura è nata sin da bambina. Mi piaceva soffermarmi su un oggetto qualsiasi, da un quadro a un albero a una fotografia e inventare storie immaginarie. Mi piaceva sognare a occhi aperti e mi piace pensare che non ho ancora smesso di farlo.
2 Quali sono le tue letture del cuore? Non una lettura del cuore in particolare, mi piace leggere generi molto diversi tra di loro, posso passare facilmente da un testo di Shakespeare a un genere fantasy, da un libro di Jane Austen a uno di James Rollins. Mi piace cambiare e lasciarmi trasportare dal bisogno del momento.
3 Ci sono autori o autrici che ti hanno trasmesso quel qualcosa in più e ti hanno ispirata? Adoro lo stile di Rosamunde Pilcher, il suo spirito british, la cura del Tè e l’ambientazione della campagna inglese, se potessi vorrei vivere dentro uno dei suoi libri. Tra le scrittrici più contemporane…

Scrub viso e corpo allo yogurt e zucchero di canna

Ingredienti:


Un vasetto di yogurt bianco3 cucchiai di zucchero di cannail succo di un limoneUn vasetto per conservarlo in frigo

Preparazione:

Amalgamare lo zucchero di canna allo yogurt e unire il succo di un limone. Mescolare bene e conservare in un vasetto. Questa ricetta è per due applicazioni. Tra una applicazione e l'altra conservare in frigo.

Subito dopo la doccia massaggiare su corpo e viso e risciacquare accuratamente. Questo scrub può essere fatto due volte al mese.




Perché i classici salvadanai hanno la forma di maialini?

"I soldi non sono importanti, questo è vero, ma insegnarne il loro valore alle generazioni future, non è una perdita di tempo! È un modo per far crescere in loro la consapevolezza che lo spreco non sarà mai una certezza..."
Di salvadanai ne esistono di varie forme e colori, questo è vero! Però, sin da quando si è piccoli, li immaginiamo e, soprattutto, li ricordiamo a forma di porcellino. Già dall'infanzia genitori, nonni e zii, insegnano il valore dei soldi ai propri bambini e nipotini regalando loro i primi salvadanai. Come dicevo ne esistono di varie forme e colore, specialmente al giorno d'oggi, ma è bellissimo sapere che questa bella "tradizione", perché, per quel che mi riguarda, si tratta proprio di questo, continui nel tempo. L'ho regalato ai miei figli e spero che un giorno loro faranno lo stesso con i loro. Ma, vi siete mai chiesti perché, originariamente, il vero salvadanaio aveva la forma di questo simpatico animale? Facendo qualche ricerca mi sono imba…

Mitico Topolino!

Guardavo i miei figli giocare e ammirare incuriositi un vecchio numero di Topolino e proprio per questo ho pensato di fare un piccolo articolo sul mitico MICKEY MOUSE.
Mi ricordo che quando ero piccola ogni estate, allegato a Topolino, uscivano diversi gadget. Mi aveva colpito molto, nel lontano 1989, il kit dell'esploratore; ogni settimana un pezzo differente, tra cui bussola, cannocchiale, piccola mappa, lente di ingrandimento, ecc..ecc..
Tutti questi piacevoli ricordi mi hanno fatto venire la curiosità di documentarmi un po' meglio sulla nascita di questo meraviglioso fumetto, che non ha né tempo, né età! Piace davvero a tutti!
Topolino fa la sua prima comparsa nell'aprile del 1949 da Mario Gentilini, ed era un giornale inizialmente. Solo in un secondo tempo divenne un libretto.
Ho scoperto anche con molto interesse che il vero Mickey Mouse ha origini ben più lontane, ovvero arriva dalla New York del 1928, creato dalla mitica WALT DISNEY.
. E pensare che io credevo fosse nat…

Come nasce il Dottor Sorriso

Chi non ricorda il meraviglioso film con Robin Williams? INDIMENTICABILE!! In questo articolo mi piacerebbe parlare dell'incredibile contributo di medici e volontari che, con la loro professionalità e fantasia, allietano le giornate di grandi e piccini nelle corsie degli ospedali. Per me queste persone sono dei veri EROI! Dottor Sorriso ONLUS nasce nel 1996 su iniziativa della fondazione ALDO CARAVAGLIA. Ogni giorno si recano, a turno, nei reparti per incontrare i bambini e i loro genitori. Con giochi e scherzetti i DOTTORI SORRISO accompagnano i bambini nel loro ricovero in ospedale, cercando di farli evadere dalla tristezza. Grazie al sostegno di molte aziende e migliaia di genitori l'associazione può avvalersi di clown professionisti. I clown di DOTTOR SORRISO oggi operano in 27 strutture sanitarie, in 14 province italiane. Queste meravigliose iniziative si stanno espandendo anche in altri contesti di emergenza e disagio.

Il peso specifico dell'anima: notizie dal mondo

Era il 10 aprile del 1901 quando il dottor Duncan MacDougall, a Dorchester, nel Massachusetts, condusse un esperimento molto particolare. Voleva dimostrare che l'anima umana possiede una massa e proprio per questo motivo è misurabile. Il dottore condusse questo esperimento su pazienti in fin di vita, il cui peso corporeo era stato misurato pochi istanti prima del decesso, nel momento esatto in cui morirono e subito dopo… Voleva dimostrare le varie differenze rilevate in queste tre fasi dal pre morte sino alla morte. Aiutato da altri medici, il dottor MacDougall misurò con attenzione il peso del suo primo paziente, (sei per l'esattezza nei diversi anni di studi, cinque uomini e una donna), prima della morte e, quando morì, si verificò un caso davvero interessante. Appena qualche frazione di secondo dopo il decesso, il peso corporeo dell'uomo risultò inferiore di qualche grammo e questo per lui era un primo e importantissimo indizio sul PESO DELL'ANIMA. Ripeté l'esperiment…

Intervista a Natasa Ursic

Ciao Natasa e grazie mille per il tuo tempo. R: Ciao, è un piacere e grazie per la bellissima iniziativa che ci hai proposto.
1 Raccontaci qualcosa di te e di come è nata la tua passione per la scrittura. R: Che dire, mi chiamo Natasa Ursic e sono una ragazza abbastanza timida e permalosa che ha 32 anni. Vivo in un paesino nel Giuliano (Friuli Venezia Giulia). Ho una splendida bimba di dodici anni. Mi piace leggere, quando il tempo me lo permette. Viaggio con la fantasia molto più spesso di quanto dovrei. Ho iniziato a scrivere questa storia circa tre anni fa e solo ora ho avuto il coraggio di pubblicarla e farla conoscere. Non mi definisco una scrittrice ma una scribacchina dei miei film mentali. Da grande voglio fare la mamma a tempo pieno.
2 Quali sono le tue letture del cuore? R: Non ne ho di particolari. Mi piace leggere di tutto.
3 Ci sono autori o autrici che ti hanno trasmesso quel qualcosa in più e ti hanno ispirata? R: Lo hanno fatto un po’ tutte.
4 Cosa pensi del self publishing e…

Intervista a Melissa Pratelli

Ciao Melissa e grazie mille per il tuo tempo. Ciao, grazie infinite a voi per questa intervista.
1 Raccontaci qualcosa di te e di come è nata la tua passione per la scrittura. Ho trentun anni, vivo in una piccola città nel nord delle Marche, in campagna, insieme a mio marito, mia madre e un esercito di animali. Adoro la musica, cantare, guardare film e serie tv e sono una lettrice accanita. La mia passione per la scrittura è nata quando frequentavo l’università. Ho sempre amato leggere e, dopo un po’, è cresciuta in me la voglia di provare a creare qualcosa di mio, una storia e dei personaggi da poter muovere e plasmare a mio gusto. La scrittura, come la lettura, mi ha aiutato ad affrontare momenti difficili e a evadere quando ne avevo bisogno.
2 Quali sono le tue letture del cuore? Amo le storie di Colleen Hoover, senza eccezioni. È un’autrice in grado di esplorare i sentimenti in maniera intensa e delicata e non c’è stato un solo romanzo che non mi abbia emozionata. Mi piacciono molto a…